Smettere totalmente di mangiare carne é difficile. C’é poco da fare. La carne piace a tutti, cucinata in tutti i modi e in tutte le salse. Ma vi siete mai chiesti se davvero la gente smette di mangiarla per moda o per manie di superiorità? O forse é solo gente più sensibile e rispettosa della vita in tutte le sue forme? Avete mai visto veramente che cosa fanno nei macelli agli animali? Certo, sono consapevole che a qualcuno non frega una beata… Detto sinceramente io per la carne andavo matta. Tutto questo finché ho erroneamente cliccato anni fa su una petizione per i maialini e in generale gli animali da allevamento. Avete mai visto un video degli infiltrati negli allevamenti di questa associazione no profit? No, e sono sicura che non ci tenete. Ma forse non avete mai nemmeno visto uno sguardo degli animali che ci vivono dentro sottoposti a ogni tipo di orrore.

Forse alcune persone si stupiranno di sapere che questi animali vivono la vita nel trauma e nella tortura, privati dei loro piccoli e molte volte costretti a vederli sgozzati oppure mutilati alla nascita di alcuni organi. Forse voi penserete ‘mmmmm, ma che bello il mio macellaio vende solo carne di Ottima qualita’… Avete mai visto dove vivono queste creature? Non per essere troppo volgare ma vengono allevate nella merda più totale.

Eh si… L’immagine non rende l’idea ma mi schifa postare la realtà dei video che ho visto. Ma essendo finiti in diversi canali televisivi ed essendo attivi in ben 8 paesi Animal Equality i video non li nasconde di certo. E nemmeno le storie dei volontari infiltrati che con grande coraggio riprendono tutto questo con telecamere nascoste e raccontano ciò che vedono dentro quelle orribili strutture. Addirittura agnellini e maialini presi brutalmente a calci e sottomessi prima di essere afferrati e scaraventati al suolo per poi venire ammazzati senza alcun rispetto.

Che altro dire? Certe fotografie parlano da sole, ed é un po’ inutile dire di amare gli animali solo perché si possiede un cane o un gatto, senza avere rispetto di tutto il resto. Forse alcuni di voi nati in città nemmeno li hanno mai visti gli animali di allevamento, forse ancora si vive nel sogno che ciò che mangiate é ben tenuto e accudito alla vecchia maniera in grandi fattorie e prati verdi. E forse ci si sbaglia perché anche se i buoni pastori ci sono ancora, in Italia questi allevamenti senza rispetto sono veramente tantissimi. Vi stupirà sapere che la loro pulizia é scarsissima.

Vi stupirà sapere che certe gabbie sono talmente strette che le scrofe appena partoriscono schiacciano i loro piccoli. Ma tanto che differenza fa se vengono uccisi poco dopo, dico bene? O forse non vi frega nemmeno vedere lo schifo che si alimenta comprando carne e i bagni di sangue di quelle stanze degli orrori. Beh, a me queste immagini invece hanno fatto pensare a lungo, così a lungo e spontanee sono state le riflessioni che mi sento sinceramente in colpa se dovessi alimentare tutto questo. Forse un giorno l’umanità si darà una bella svegliata, ma dubito e forse quel giorno io non sarò più nemmeno al mondo, se mai arriverà. Intanto continuerò a fare donazioni a questa associazione speranzosa che le condizioni cambino e che la gente con questa pubblicità che sto facendo dia un occhiata ai video del loro sito ufficiale, che allegherò qui sotto. Magari quei video come hanno svegliato me, sveglieranno anime sensibili che se non altro inizieranno a avere forse un barlume di lucidità sul rispetto per gli esseri viventi.

Con tanta speranza, mi rivolgo a chi leggerà l’articolo, non serve che doniate per forza, ma servono quantomeno delle firme… Firme che un giorno potranno cambiare le cose e risvegliare le anime… E forse annullare l’ipocrisia e dare un po’ di giustizia a chi viene al mondo per nascere, crescere e morire nei campi di concentramento per animali.

https://animalequality.it

Grazie dell’attenzione, Faye.